FDL 2018: Crescita record dell’export pugliese in Kazakistan +210,8% nei primi sei mesi del 2018

Spirano venti nuovi sul commercio estero made in Puglia. È il Kazakistan a guidare la classifica della crescita dell’export pugliese, con un incremento record: +210,8% nei primi sei mesi del 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Le vendite verso il Vietnam aumentano del 78,7% e quelle dell’Azerbaigian del 46,4%. In crescita anche le vendite della Macedonia che segnano un +18%.

I dati, gli ultimi disponibili, elaborati oggi dall’Agenzia Ice su fonte Istat, sono emersi nel corso delle Country Presentation dedicate proprio a questi Paesi, nel padiglione Internazionalizzazione della Regione Puglia (Stand 110) alla Fiera del Levante. Segno evidente di tempi nuovi nello scenario economico mondiale, ma segno soprattutto di nuove destinazioni delle merci pugliesi che si allargano verso confini ad oggi poco, se non per nulla, esplorati.

Ma perché il Kazakistan? Ex repubblica dell’Unione Sovietica, dopo l’indipendenza ottenuta nel 1991, ha registrato uno dei tassi di crescita più dinamici al mondo, triplicando il reddito pro-capite. Il Paese, ricchissimo di risorse minerarie, oggi è considerato un bacino particolarmente denso di opportunità in relazione alla Nuova Via della Seta, iniziativa proposta dal Presidente cinese Xi Jinping che fa del Kazakistan punto centrale degli scambi commerciali tra Europa e Medio ed Estremo Oriente. Alla Nuova Via della Seta sono destinati tra l’altro i più grandi investimenti infrastrutturali della storia.

La Puglia in Kazakistan esporta principalmente apparecchiature elettriche, macchinari, prodotti alimentari, articoli di abbigliamento e mobili; per un performance complessiva che già supera i 4,1 milioni di euro in sei mesi.

Notevole è anche la vivacità delle esportazioni pugliesi verso il Vietnam, uno dei Paesi con le migliori prospettive di crescita economica del prossimo decennio. A far crescere l’export del 78,7% le vendite di bevande, mobili, prodotti alimentari e farmaceutici.

 “Questi risultati ripagano i nostri sforzi”, ha commentato il vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia Antonio Nunziante. “Aver favorito nel padiglione dedicato all’Internazionalizzazione, proprio la conoscenza di questi Paesi attraverso i Country Desk e le Country Presentation ha colto la tendenza e reso un utile servizio alle nostre imprese. Non a caso il mercato Kazako è entrato a far parte delle strategie regionali in tema di internazionalizzazione già da alcuni anni. E infatti la Regione Puglia con un’importante delegazione ha partecipato all’Expo 2017 Astana, l’esposizione internazionale che si è svolta nella citta Kazaka da giugno a settembre. Oggi questi sforzi sono compensati dai risultati. La squadra dell’internazionalizzazione, composta dalla Sezione regionale omonima e da Puglia Sviluppo, continuano ad essere a disposizione delle imprese interessate ad approfondire la conoscenza di questi ed altri mercati esteri, anche dopo la Campionaria”.