FdL 2017 - Il successo del Padiglione “Puglia: una casa senza confini”

Oltre 650 incontri ai Country Desk. Raddoppiati i numeri dell’anno scorso.

Con il raddoppio netto rispetto agli incontri dell’anno scorso, l’edizione 2017 della Fiera del Levante è stata per l’internazionalizzazione targata Regione Puglia, un successo senza pari.

Oltre 650 incontri ai Country Desk, 23 Paesi rappresentati, 42 appuntamenti internazionali e collegamenti con le radio e le associazioni dei Pugliesi nel Mondo. Alle 20 County Presentation un pubblico di oltre 1.000 persone.

Ai Country Desk e desk informativi più di 50 esperti di mercato hanno presentato alle imprese pugliesi le opportunità di scambi commerciali con oltre venti Paesi e servizi di orientamento per l’internazionalizzazione

Canada, Costa Rica, Cuba, Eritrea, Sudan, Sud Africa, Azerbaigian, Francia, Regno Unito, Russia, Svizzera, Bulgaria, Macedonia, Bielorussia, Slovenia, Moldavia, Malesia, Hong Kong, Iran, Vietnam, Cina, Giappone e India,  i Paesi rappresentati nello stand 110.

Nell’elenco, diverse new entry nelle azioni di internazionalizzazione programmate dalla Regione Puglia, tra queste Eritrea, Sudan e Sud Africa,  tutti paesi di un continente ancora poco conosciuto dalle imprese pugliesi. Inoltre per la prima volta nel Padiglione Internazionalizzazione è stata presente una delegazione del Regno Unito, un’entrata particolarmente interessante soprattutto dopo il risultato del referendum sulla Brexit, che sta generando un clima di incertezza sia a livello economico e commerciale che sociale. 

I desk di maggior successo sono stati quelli di Hong Kong, Canada, Francia, Regno Unito. Le Country Presentation con maggiore affluenza di pubblico sono risultate quelle di Canada, Hong Kong, Iran, Moldavia, Regno Unito  e Svizzera.

Nel padiglione inoltre erano presenti i desk informativi di Ice Agenzia, Ministero dello Sviluppo Economico, Puglia Sviluppo, Sace e Simest per fornire alle imprese una serie di servizi di “primo orientamento” finalizzate  capire come approcciare i mercati esteri e conoscere gli strumenti e le agevolazioni a disposizione.

Particolarmente apprezzati sono stai i meeting internazionali e workshop di approfondimento sugli strumenti di supporto per l’internazionalizzazione; tra questi il convegno “Africa, la nuova frontiera dello sviluppo”;  il seminario "Opportunità e incentivi del Piano Export Sud 2 - Pon 2014-2020" a cura di Ice Agenzia; la Business presentation  di Sace e Simest per informare ed aggiornare le imprese pugliesi su servizi e strumenti finanziari e assicurativi di supporto alle strategie di internazionalizzazione e il workshop “Apulian Business in the Usa” organizzato da Legal Unity e Confindustria Giovani Imprenditori Bari e Bat.

In tutto sono stati 42 gli eventi organizzati dalla Sezione Internazionalizzazione con il contributo tecnico di Puglia Sviluppo: workshop, seminari, country presentation, convegni e collegamenti skype con le associazioni dei Pugliesi nel mondo.

Il desk Puglia nel Mondo dedicato ai pugliesi residenti all’estero nello stand 110 è stato lo scenario di 4 tavole rotonde di approfondimento sul tema dell'emigrazione e 17 face2face con le Associazioni di pugliesi nel mondo riconosciute dalla Regione Puglia.