4a edizione del Premio Industria Felix - Acaya (LE), 9 giugno 2018

"In Puglia le PMI sono tornate a investire, ma esiste un grande potenziale ancora non espresso: più della metà delle piccole e medie imprese pugliesi nel 2017 ha un rischio di default basso, e di queste una larga fetta ha un grado di indebitamento contenuto. Queste PMI hanno spazio per ulteriore indebitamento, che potrebbe tradursi in investimenti aggiuntivi per quasi 2 miliardi, il tutto mantenendo le società in equilibrio finanziario". È il parere di Marco Nespolo, amministratore delegato di Cerved, che sottolinea le interessanti opportunità di ulteriore crescita del tessuto economico pugliese. Le Pmi e le Grandi imprese di Puglia sono infatti finite sotto la lente d’ingrandimento di Cerved, attore di riferimento in Italia nella business information, credit management, lead generation, studi di mercato, nonché una delle principali agenzie di rating d’Europa.

Sarà presentato in esclusiva domani, sabato 9 giugno all’Acaya Golf Resort di Acaya, in provincia di Lecce, alle ore 12,30 il Report Industria Felix/Cerved 2018 sulle piccole, medie e grandi imprese pugliesi nell’ambito della 4a edizione del Premio basato sull’inchiesta del giornalista Michele Montemurro, sviluppata quest’anno sui bilanci del 2016 (gli ultimi disponibili nel complesso) di 10.970 società di capitali con sede legale in Puglia e fatturati/ricavi compresi tra il mezzo milione e 1,5 miliardi di euro. Il Report sarà presentato da Claudio Castelli del Centro Studi di Cerved, mentre il direttore commerciale Guido Zigni interverrà per analizzare l’affidabilità finanziaria delle imprese.

Le 25 imprese premiate per performance gestionali e primati di bilancio, scelte da un Comitato Scientifico composto dai delegati degli Atenei pugliesi, della Luiss, di Confindustria Puglia e Regione Puglia, sono per la provincia di Bari: Casillo Partecipazioni, Getrag, Ifac, Ladisa, Maiora, Millenia, Mv Line, Natuzzi, Pastificio Attilio Mastromauro - Granoro; per la provincia Bat: Cofra, Service Restaurant; per la provincia di Brindisi: Nicolaus Tour, Soavegel, Tormaresca; per la provincia di Foggia: Lotras; per la provincia di Lecce: D.F.V., Deghi, Lachifarma, Lasim, Leo Shoes; per la provincia di Taranto: Europan-Sud, Italcave, Serveco, Vestas Blades Italia, Zanzar. Saranno attribuite tre Menzioni di Merito allo spin off Vidyasoft (Le), ad Amici di Nico Onlus (Le) e all’Associazione Comunità Emmanuel Onlus (Ta).

Ad Acaya è atteso anche Luca Boselli, amministratore delegato finanza di Lidl Italia, uno dei giganti italiani della GDO con poco più di 4 miliardi di fatturato. «Lidl da oltre 25 anni investe in Italia e ha sviluppato, nel corso del tempo, una proficua collaborazione con fornitori locali selezionati. L’assortimento proposto - commenta Boselli - è infatti ormai per oltre l’80% prodotto in Italia, segno tangibile del profondo legame dell’azienda con il territorio. Un approccio sostenibile che non solo consente di arricchire l’offerta commerciale con eccellenze tipiche della tradizione regionale, ma allo stesso tempo incide positivamente sul tessuto produttivo locale».

A seguire Gianna Elisa Berlingerio, dirigente della sezione Competitività della Regione Puglia, presenta “Puglia 4.0: la Regione punta sulle imprese”, un programma di incentivi riservato alle aziende. A seguire il giornalista Michele Pennetti modera un convegno al quale partecipano Claudio Garavelli, portavoce del Comitato Scientifico di Industria Felix Puglia e docente del Dipartimento di Meccanica Matematica e Management del Politecnico di Bari, Silvio Busico, presidente della Fondazione Ge.In. Logistic ITS Logistica Puglia, Giancarlo Negro, presidente di Confindustria Lecce, Sebastiano Leo, assessore alla Formazione e Lavoro della Regione Puglia.

Durante la cerimonia, presentata dal giornalista e capostruttura di Rai 1 Angelo Mellone, interverranno anche Giancarlo Airò, dirigente della Bcc San Marzano di San Giuseppe, Loredana Capone, assessore all’Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali della Regione Puglia, Vincenzo Cesareo, presidente di Confindustria Taranto, Michele Chieffi e Alfonso Ricciardelli, presidente e consigliere del Consorzio Sfera, Giovanni Cipriani, prorettore dell’Università di Foggia, Pierantonio Fiorentino, amministratore della Cantina Fiorentino, Michele Gravina, amministratore della Michele Gravina srl, Domenico Laforgia, direttore del Dipartimento Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia, Filippo Liverini, vicepresidente di Confindustria Campania e presidente di Confindustria Benevento, Federico Pirro, docente di Storia dell’industria dell’Università di Bari e Valeria Stefanelli, docente del Dipartimento Scienze dell’Economia dell’Università del Salento.